Sinergie del mio Metodo Metamorfico

  • costellazioni-familiari-sistemiche-bologna-emilia-romagna-daniela-iacchelli-9-640x321 Sinergie del mio Metodo Metamorfico
  • costellazioni-familiari-sistemiche-bologna-emilia-romagna-daniela-iacchelli-2-640x321 Sinergie del mio Metodo Metamorfico
  • costellazioni-familiari-sistemiche-bologna-emilia-romagna-daniela-iacchelli-4-640x321 Sinergie del mio Metodo Metamorfico

Psicologia sistemica e Antroposofia

La mia integrazione tra Hellinger e Steiner

Dal 2003 conduco a Bologna, presso lo Studio Spaziovivo, sessioni di Costellazioni Familiari e Sistemiche sia di Gruppo che Individuali ed ho elaborato un mio metodo personale attingendo non solo alla formazione della scuola di B. Hellinger in Italia, ma anche ai diversi saperi accumulati in tanti anni di esperienza professionale.

Tra questi, preziose le intuizioni di C. G. Jung sull’inconscio collettivo e soprattutto l’Antroposofia e la Psicosofia di R. Steiner.

Mentre lavoravo al mio Albero Genealogico, ho compreso la strana comunione di destini che mi legava ai miei antenati. Ho la forte impressione di stare sotto l’influenza di cose e problemi che furono lasciati incompleti e senza risposta da parte dei miei genitori,nonni ed altri antenati. Molte volte sembra che in famiglia esista un Karma impersonale che si trasmette di padre in figlio. Ho sempre pensato che dovrei dare una risposta a questioni che il destino già propose ai miei antenati, senza che essi avessero dato qualche risposta: o meglio che dovrei terminare o semplicemente proseguire, affrontare i problemi che le epoche anteriori avevano lasciato in sospeso.

C. G. Jung (1875-1961)

costellazioni-familiari-sistemiche-bologna-emilia-romagna-daniela-iacchelli-9 Sinergie del mio Metodo Metamorfico

Sinergie tra Psicologia Sistemica, Antroposofia e Neuroscienze

Integrando questi fondamenti della mia pratica terapeutica ho potuto creare un ampliamento del metodo di B. Hellinger e proporre quindi un approccio alla conduzione delle Costellazioni Familiari e Sistemiche che crea sempre nuove sinergie tra Psicologia Sistemica, Antroposofia, Neuroscienze ed altri saperi antichi e moderni.

Secondo la Psicologia Sistemica di B. Hellinger, ogni singolo individuo può essere compreso nel suo comportamento e nel suo destino solo se lo si considera all’interno del Sistema di legami familiari, affettivi e sociali a cui appartiene. Non ci si può limitare ad indagare l’inconscio personale, ma è necessario attingere all’inconscio collettivo della propria famiglia d’origine o del Sistema in cui viviamo delle difficoltà.

Bert Hellinger evidenzia l’importanza per ognuno di noi di ricollegarsi consapevolmente alle proprie Radici Familiari con due obiettivi fondamentali: portare Ordine nelle relazioni problematiche e ridare slancio e movimento ai sentimenti affettivi tra congiunti.

Per rimettere ordine nella nostra Mappa interiore riguardo al nostro Sistema Familiare, è importante considerare se sappiamo stare nel posto in cui la vita ci ha messo (come figlio, genitore, partner, ecc.) senza cedere alle tentazioni dell’egoismo nostro e dei nostri familiari. Ad esempio, se un figlio viene considerato dalla madre meglio del padre e preferito, potrà elaborare un narcisismo che lo porterà a credersi migliore del padre ed a sostituirlo, occupando il posto che non gli ha assegnato il destino e compromettendo tutte le sue relazioni future. Allo stesso modo è importante osservare se nel nostro Sistema ognuno abbia ricevuto il riconoscimento da parte di tutti del proprio posto naturale o siano state fatte pressioni in altre direzioni.

costellazioni-familiari-sistemiche-bologna-emilia-romagna-daniela-iacchelli-10 Sinergie del mio Metodo Metamorfico

Per ridare movimento all’amore, è necessario riconoscere consapevolmente che tante volte soffriamo per un comportamento distaccato nostro o di un congiunto e soffriamo perchè ci convinciamo che non ci sia amore. In realtà l’amore spesso si è semplicemente bloccato per un meccanismo difensivo o di sopravvivenza psicologica. Sarà di grande beneficio con una Costellazione, trovarsi nella condizione di sbloccare quegli abbracci, quegli sguardi intimi e quelle parole che non circolano più liberamente in famiglia.

Secondo la Psicosofia e l’Antroposofia di R. Steiner, l’essere umano è primariamente un Essere Spirituale attualmente impegnato in una delle sue tante incarnazioni terrestri. In ognuna di esse sceglie, in base alle necessità del suo Karma, di appartenere ad una corrente ereditaria che gli fornisca i mattoni necessari per edificare le basi della sua vita attuale. Questo al fine di ritrovarsi nelle condizioni coerenti con ciò che ha lasciato irrisolto in precedenza e che ora si è ripromesso di reincontrare per attuare i cambiamenti più evolutivi per lui, dal punto di vista spirituale.

I nostri genitori sono lo specchio fedele di ciò che noi stessi serbiamo nell’Anima inconscia. La loro funzione è proprio quella di manifestare al di fuori di noi ciò che, restando dentro, non potremmo mai vedere. Dovremmo quindi ribaltare la visione comune che ci fa credere che i figli assomiglino ai genitori e cominciare a chiedersi: … e se i miei genitori assomigliassero a chi sono già stato? E proprio su quelle loro qualità dovessi, ora, lavorare io anzichè sentirmene vittima?

Ogni anima si sceglie i genitori da cui discendere, il corpo, il luogo e la situazione di vita in cui potere sviluppare il percorso prescelto. Ciò accade infinite volte dopo ogni morte fisica, con genitori e situazioni diverse, e lo scopo è quello di “fare anima”.

Plotino (205-270 d.C.)